P.O. come libera professione: oltre alle competenze specifiche, cos’altro serve?